INTOLLERANZE ALIMENTARI

Dal 2011 il World Gastroenterology Organization ha diffuso delle linee guida nelle quali raccomanda l’uso dei probiotici e dei paraprobiotici anche nei soggetti affetti da intolleranze alimentari.
I fermenti lattici contribuiscono a ripristinare l’equilibrio della flora intestinale.

Allergie alimentari o intolleranze alimentari? Facciamo chiarezza su questi due concetti che spesso vengono confusi.
L’allergia consiste in una reazione del sistema immunitario; è provocata da un allergene presente nell’organismo, il quale viene visto come un corpo estraneo.
Invece, per quanto riguarda l’intolleranza non interviene il sistema immunitario, ma si tratta di una reazione avversa ad uno o più alimenti.
I sintomi spesso sono comuni anche se nel caso delle allergie possono manifestarsi situazioni più gravi rispetto a casi di intolleranze alimentari. Nelle intolleranze alimentari i fermenti lattici contribuiscono a ripristinare l’equilibrio della flora intestinale, migliorando la permeabilità della mucosa.

Intolleranza al lattosio

Una tra le intolleranze alimentari più diffusa è quella al lattosio.
L’intolleranza al lattosio manifesta dei sintomi fastidiosi, come diarrea, dolori addominali, nausea e flatulenza, che si presentano poche ore dopo l’assunzione di lattosio, ma che possono proseguire anche qualche giorno dopo.

Il responsabile del problema è il deficit dell’enzima, denominato β-galattosidasi, che viene prodotto dai batteri probiotici. Per questo motivo la somministrazione di fermenti lattici ad individui intolleranti al lattosio risulta particolarmente utile per mantenere l’equilibrio della flora batterica intestinale. Inoltre, un altro possibile funzionamento è da ricercarsi nella loro azione positiva sul metabolismo dei gas e direttamente sulla motilità intestinale. Infatti, i fermenti lattici costituiscono il substrato intestinale necessario per la colonizzazione della flora batterica e ripristinano le condizioni metaboliche ottimali della mucosa intestinale.

È opportuno prevedere una somministrazione di fermenti lattici possibilmente prima dell’ingestione di latticini e proseguire il trattamento almeno 1-2 giorni dopo.

Alcune conferme dalla letteratura:

Heat-killed Lactobacillus plantarum L-137 suppresses naturally fed antigen-specific IgE production by stimulation of IL-12 production in mice. Murosaki S1, Yamamoto Y, Ito K, Inokuchi T, Kusaka H, Ikeda H, Yoshikai Y. J Allergy Clin Immunol. 1998 Jul;102(1):57-64. (L. plantarum)

Effect of milks inoculated with Lactobacillus acidophilus or a yogurt starter culture in lactose-maldigesting children. Montes RG1, Bayless TM, Saavedra JM, Perman JA. J Dairy Sci. 1995 Aug;78(8):1657-64. (L. acidophilus)

ABBINAMENTO CONSIGLIATO

Con Fermentix® 40 Forte è consigliato in abbinamento ViaGas® enzimi, con finocchio, camomilla, anice verde e carbone vegetale, utile per l’eliminazione dei gas intestinali. ViaGas® Enzimi contiene inoltre un pool di enzimi digestivi particolarmente utile nei soggetti con intolleranze alimentari e disturbi intestinali.